Telai

 

 

I telai in legno e lana sono figli di un viaggio a Barcellona, dove ne avevo uno sopra il muro della stanza da letto,

e della spiaggia di Lascari, poco prima di Cefal¨, dove andavo con Chicco Carrega a cercare ritagli di mare,

quando vivevo in Sicilia.

 

Alla fine dell'inverno questa spiaggia, molto larga e lunga chilometri,

era piena di tesori naviganti arrivati durante l'inverno:

tronchi d'albero diventati bianche per la salsedine, trame di pale di fico d'india purificate,

pietre leggerissime di pomice Liparitica,

piccole pietre colorate con fantastici inserti o con sfumature di altri colori,

parti di reti, barche e compensati marini, il tutto con evidenti segni di mesi passati a mollo.

 

I telai piacquero ad Aurelio Pes, che ne organizz˛ una mostra

presso le sale della residenza universitaria di Palermo, all'albergheria.