Il progetto Clohe

 

Un giorno è venuta in Museo Corinna Bartoletti, che si è innamorata degli automi

visitando il nostro Museo in trasferta estiva all'isola d'Elba,

e ci ha chiesto un'idea per un progetto europeo: costruire progetti europei è il suo lavoro.

 

Ho pensato ad un progetto di integrazione per bambini di classi multietniche di quinte elementari europee.

 

Si chiede ai bambini di raccontare una storia del loro paese di origine, si cercano i momenti chiave della storia,

e si aiutano i bambini e i loro maestri a costruire uno o più automi che riprendano i momenti chiave.

 

Alla fine, il bambino avrà in mano uno strumento che lo metterà su un piano di parità con gli altri bambini:

saranno pari su un piano culturale e identitario.

 

Alla commissione europea che ha esaminato il progetto è piaciuta l'idea che,

quando si costruisce un automa, si mettono insieme competenze artistiche e meccaniche, e lo ha approvato.

 

Il gruppo di lavoro comprende scuole ed università Tedesche, Inglesi, Spagnole, Portoghesi, Turche ed Italiane.

 

A Marzo 2012 abbiamo realizzato questo primo strumento di lavoro,

un sito che fornisce informazioni a chi voglia costruire un automata.

http://www.alivola.it/00-CLOHE.htm

 

 

guido@accascina.it